il papavero informa: “swaddle”

Amici, oggi parliamo di SWADDLE ovvero, l’usanza di fasciare i neonati.

Quella di fasciare è un’usanza antica che, veniva utilizzata in Occidente, subito dopo la nascita del bambino, per raddrizzargli le gambine.

Magari, vista con occhio moderno, potrebbe sembrare una pratica un pò “estrema”, ma adeguatamente riveduta e corretta, può portare molti benefici.

In realtà, la fasciatura del bebè è trasversale a diverse culture in diverse parti del mondo e la ragione è piuttosto semplice: i bimbi fasciati sono più tranquilli, dormono meglio e riescono ad affrontare più serenamente problemi tipici dei primi giorni quali, per esempio, le coliche.

Nel 2002 il Medical Journal of Pediatrics USA, ha pubblicato un studio che dimostra come la fascia per neonati aiuti il bambino ad allungare le fasi del sonno REM, la più importante per il suo sviluppo. Il sonno REM è più leggero del non-REM: da qui l’importanza di aiutare il neonato a limitare i risvegli frequenti. La ricerca dimostra che i bambini correttamente fasciati tendono a dormire in modo sicuro in posizione supina e hanno meno probabilità di rimanere impigliati nelle lenzuola (posizione attualmente consigliata nella prevenzione degli episodi di SIDS).

La spiegazione “scientifica” ha a che fare con il concetto di contenimento: chiusi dentro a una copertina o a un lenzuolino, i bambini, che per nove mesi hanno vissuto nello spazio ristretto dell’utero materno, si sentono al sicuro.

Uno dei materiali più adatti è la mussola di cotone o di bamboo perché un tipo di tessuto che cede in diagonale in modo che il piccolo possa sentirsi contenuto e al sicuro ma non essere costretto. Non è consigliabile usare il classico lenzuolino di cotone poiché cede pochissimo e i bimbi non si sentono comodi.

E noi, che amiamo proporvi sempre cose nuove…potevamo non avere questi lenzuolini??

Ovvio , no!!!  Per le mamme più esigenti, ecco i nostri swaddle in mussola di cotone!!!

#ilpapaveroeste #swaddle #babyboum

Annunci